venerdì 21 settembre 2018

Calabresi illustri... e non solo


Arriva la nuova opera di Domenico Caruso


“Calabresi illustri… e non solo”

E’ stato pubblicato dal Self-publishing Youcanprint.it di Lecce il nuovo libro di Domenico Caruso: «Calabresi illustri… e non solo» - (Personaggi della Piana di Gioia Tauro). Sono 204 pagine cucite in filo refe del formato 15x23.
L’opera è l’aggiornamento e la prosecuzione del primo volume del 2012 stampato dal Gruppo Editoriale “L’Espresso” di Roma.
Come si legge nell’attuale sinossi:
«Fra gli uomini illustri che onorarono la Calabria, distinguendosi per la loro cultura e il loro operato, sono 47 quelli che figurano nell’opera: letterati, artisti, patrioti della Piana di Gioia Tauro che spesero la loro vita a difesa della giustizia e della libertà.
Si ascrive a loro merito se la lingua e le tradizioni degli avi sono pervenute fino a noi. Altre persone di località diverse meritano altresì di essere conosciute per aver contribuito al progresso della nostra Terra.
E’ il caso del glottologo tedesco Gerhard Rohlfs che trascorse lunghi anni a studiare il nostro dialetto, di Papa Giovanni Paolo II che denunciò i nostri mali, di Papa Leone II nativo - si ritiene - della nostra “Vallis Salinarum”, di Luigi Lilio ideatore del calendario.
Ed ancora: Padre Catanoso che nel nostro paese S. Martino aperse uno dei suoi primi asili infantili, Tommaso Campanella che subì la condanna del carcere per aver tramato la congiura contro il governo spagnolo.
Il loro esempio è degno di lode».
I nuovi personaggi inseriti nel presente volume (il 1° ne conta 29) sono: Tiberio Condello (scrittore ed attore negli Stati Uniti), Padre Vincenzo Idà (evangelizzatore), Antonio Floceano (esimio giureconsulto), Francesco Gemelli Careri (l’Ulisse del XVII secolo), Isabella Loschiavo (saggista e pubblicista), Giovan  Battista Marzano (studioso dalla varia cultura), Padre Silvestro Morabito (studioso e letterato), Enzo Nasso (poeta, scrittore ed artista), Antonio Renda (filosofo e saggista), Vincenzo Romeo (scultore), Giacomo Giuseppe Sofia Senior (sacerdote, poeta e scrittore), Domenico Sofia Moretti (scrittore, primo cittadino e Maggiore di complemento), Francesco Sofia Moretti (medico, letterato e spirito eclettico), Graziadei Tripodi (pittore, musico e scultore).
Questi uomini d’ingegno, memorandi per le loro specifiche virtù, rappresentano la Calabria verace e generosa.
Oltre che su Internet l’opera può essere richiesta in centinaia di librerie (numerose anche nella nostra provincia) elencate nel sito https://www.youcanprint.it/librerie-in-italia-self-publishing.html.
E’ nostro dovere rendere grazie a quanti hanno avuto a cuore un avvenire migliore per le future generazioni.

http://www.approdonews.it/giornale/?p=315734



domenica 5 agosto 2018

Il nido abbandonato


Il nido abbandonato

La brezza odorosa
del mitico maggio
risveglia l’amore
dei nostri uccellini,
che senza timore
ci stanno vicini.
Si pensa alla prole
e un posto sicuro
è quel che ci vuole.

Scrutando dal cielo
i poggi ed i  piani,
l’allegra coppietta
nei rossi gerani
vi fonda l’alcova.
La nostra famiglia
in quel cortiletto
così scopre il nido
dal modo perfetto.

Nell’andirivieni,
battendo la coda,
gli amati inquilini
depongon le uova.
Ma poi osservando
la gente vicina
lasciando ogni cosa
per altre contrade
fan cronaca rosa.

La bella lezione
del mondo animale
rivela agli umani
che l’essere liberi
è ciò che più vale.
Se avessi l’evento
scoperto in passato
dal nostro paese
sarei io scappato.

Coi cari nipoti
dei figli lontani
darei la mia vita
battendo le mani.
Ascolta te stesso:
non sempre il consiglio
di padri e d’amici
ci rende la pace,
ci fa più felici.

I vari progetti
puoi sempre affrontare
e mai più d’alcuno
ti devi fidare.
Ricorda e rifletti:
son tutti venduti
per vili interessi,
nel fare del male
son sempre se stessi.

Ringrazio voi pàsseri,
cutréttole gaie
del nido lasciato!
Il mondo è perverso,
l’onesto è plagiato.
Se in pace tu a lungo
vuoi quindi restare.
rispetta la gente
ma non t’obbligare!
        Domenico Caruso


(Da un reale episodio di cronaca 
ho tratto delle considerazioni sulla vita).                      

                                                             



Alla Vergine della Colomba


Alla Vergine della Colomba
                            
I Strofa:

Sei Tu del Ciel Regina,
di noi Madre Maria;
il mondo a Te s’inchina,
Immacolata e pia. 

Ritornello:
Prega per noi, Maria,
bella di sol vestita,
Tu sei la nostalgia
dell’anima smarrita.
Colomba della pace,
perdona se pecchiamo,
Tu l’Ester sei verace:
tutti Tuoi figli siamo!

II Strofa:
Della colomba avanza
il simbolo che porti:
Arca dell’Alleanza,
Tu aiuti, Tu conforti.

Ritornello: Prega per noi, Maria, ecc.

III Strofa:
Dispensa della pace,
del mar stella lucente,
l’Eterno si compiace
di Te casta e innocente.

Ritornello: Prega per noi, Maria, ecc.

IV Strofa:
Del nostro San Martino
Tu sei sicura guida,
felice è il cittadino:
viva chi a Te s’affida!

Ritornello: Prega per noi, Maria, ecc.

Finalino:
Tu l’Ester Sei verace:
tutti Tuoi figli siamo!